Quali sono gli impatti del cambiamento climatico sulla pesca?

Il cambiamento climatico ha un impatto sulle attività di pesca su scala globale. Ma per le comunità costiere dei paesi in via di sviluppo avrà impatti ancora più gravi.

Isabella Pratesi

Direttore Conservazione, WWF Italia

Clima e risorse ittiche

Hai mai visto immagini di barriere coralline colpite dal drammatico fenomeno dello sbiancamento? Tutta la bellezza dei colori di questi ecosistemi scompare. Ma scompaiono anche i pesci. Infatti, il processo di acidificazione dell’acqua del mare (principalmente dovuto all’assorbimento dell’anidride carbonica (CO2) dall’atmosfera) causa la morte dei coralli, che a sua volta comporta una riduzione dei luoghi di rifugio e crescita per i giovani pesci. Se le barriere coralline scompariranno, gli stock ittici diminuiranno e la sicurezza alimentare delle comunità costiere che dipendono dalla pesca sarà messa in serio pericolo.

Il cambiamento climatico intensificherà la pressione sugli stock ittici e influenzerà di conseguenza la produzione, l’ecologia, le operazioni di pesca, la sussistenza e le comunità. In generale, tutta la società e l’economia saranno coinvolte [1].

I più vulnerabili

I paesi in via di sviluppo sono quelli che subiscono maggiormente gli effetti negativi derivanti dal cambiamento climatico. Più dei due terzi di questi paesi sono direttamente e indirettamente dipendenti dalle attività di pesca locali come principale fonte di pesce e fondamentale fonte di nutrimento [2].

I paesi in via di sviluppo hanno inoltre limitate capacità di adattamento al cambiamento climatico.

Il pesce sostenibile aiuta

Limitare la sovrapesca accrescerà la possibilità per gli stock ittici di affrontare gli effetti negativi derivanti dai cambiamenti climatici, aumentandone la capacità di adattamento.

3 dati su pesca e cambiamento climatico

dato #1

  • 50%

Entro il 2050, a causa dei cambiamenti climatici in atto, corriamo il rischio di perdere il 50% delle riserve di pesce del sud del Pianeta [3].

dato #2

  • 25%

Un quarto di tutte le specie marine dipende dalla sopravvivenza delle barriere coralline: questi ambienti potrebbero scomparire nel corso di questo secolo e con essi anche la fauna che vi prospera.

Oltre un quarto dei piccoli pescatori artigianali dipende dalle risorse ittiche legate alle barriere coralline.

dato #3

  • 70%

A causa dei cambiamenti climatici alcune piccole isole e i paesi in via di sviluppo rischiano di perdere più del 70% del profitto derivante dalla pesca [6].

Cosa puoi fare tu?

Acquista pesce sostenibile: solo così potremo mantenere stock ittici in salute, capaci di adattarsi ai cambiamenti climatici, dando un importante aiuto alle popolazioni che vivono di pesca.

Isabella Pratesi

Direttore Conservazione, WWF Italia

[1] Cheung, W. W. L., Reygondeau, G. & Frölicher, T. L. (2016) Large benefits to marine fisheries of meeting the 1.5°C global warming target. Science 354, 1591.
[2] Blasiak, R. et al. (2017) Climate change and marine fisheries: Least developed countries top global index of vulnerability. PLOS ONE 12, e0179632.
[3] Cheung, W. W. L. et al. (2013) Shrinking of fishes exacerbates impacts of global ocean changes on marine ecosystems. Nat. Clim. Change 3, 254–258
[4] Hughes, T. P. et al. (2018) Spatial and temporal patterns of mass bleaching of corals in the Anthropocene. Science 359, 80–83.
[5] The et al (2013) Global Estimate of the Number of Coral Reef Fishers. PLoS ONE 8, e65397.
[6] V. W. Y. Lam et al. 2016. Projected change in global fisheries revenues under climate changeSci. Rep. 6

Share This